TOPOGRAFIA E ORIENTAMENTO

Per chi si propone come guida a persone meno esperte, sapersi orientare è un dovere.

Le domande “dove sono” o “come arrivo a…” devono far parte del bagaglio di una buona guida, tanto quanto la 2 ruote stessa o l’attrezzatura d’emergenza. In fondo è motivo di soddisfazione riconoscere la propria posizione sulla carta, confermare la nostra completa integrazione in un territorio a noi non noto o comunque, diverso da quello abituale. Lo studio delle basi della topografia e sull’uso di bussola e altimetro, assieme ad esercitazioni pratiche, sono essenziali per chi vuole praticare escursionismo in MTB, in special modo in luoghi poco conosciuti, dove necessita trovare la strada o il sentiero, dove non esiste segnaletica; può succedere di perdere l’orientamento se ci troviamo immersi nelle nubi o nella nebbia; nasce il desiderio di conoscere il nome delle cime che ci circondano o si notano all’orizzonte, di un paese in lontananza.